Main Menù

Close

49° Concorso Internazionale “Coppa d’Oro”

Istituito nel 1970, il concorso internazionale “Coppa d’Oro” è considerato l’Oscar mondiale del gelato artigianale, e ogni anno dà la possibilità ai maestri gelatieri artigiani di tutto il mondo di mettere in evidenza le proprie capacità professionali.

Nell’albo d’oro della manifestazione figurano gelatieri che hanno fatto la storia del gelato artigianale.

Nell’ultima edizione del 2017, il vincitore è risultato essere Giuseppe Zerbato della gelateria Il Gelataio di VICENZA.

Il gusto dell’edizione 2018 del Concorso sarà:

  • CREMA VANIGLIA

La consegna dei campioni avverrà martedì 4 dicembre, mentre la finale a 5 si svolgerà mercoledì 5 dicembre.

Il Concorso ha quale responsabile il Sig. Luigino Dal Farra che si avvarrà della collaborazione degli Accademici Italiani Gelatieri Artigiani, i quali si impegneranno a curare lo svolgimento della gara.

Premiazione

Al primo classificato verrà assegnata la “COPPA D’ORO 2018”.

Ai migliori 20 classificati verranno assegnate coppe, targhe e premi messi a disposizione da Autorità, Enti ed Associazioni.

Un premio speciale sarà consegnato al primo classificato UNDER 30.

La premiazione è prevista per mercoledì 5 dicembre 2018 presso il Centro Congressi di Longarone Fiere Dolomiti. A tutti gli iscritti presenti sarà consegnato un attestato di partecipazione.

La quota d’iscrizione è di  € 75.00 e dovrà essere versata all’atto dell’adesione al Concorso.

1 – Prima fase

L’adesione dovrà essere presentata nella giornata di martedì 4 dicembre 2018 dalle ore 10.00 alle ore 15.00presso l’apposito ufficio di segreteria attivato nel Centro Congressi di Longarone Fiere. Sottoscrivendo l’adesione il candidato dichiara che il campione di gelato che presenterà è unico e preparato dal richiedente esclusivamente per la partecipazione al concorso. L’Organizzazione metterà a disposizione di ciascun concorrente un contenitore idoneo alla presentazione del campione di gelato per il concorso. Il campione di gelato, al gusto di Crema Vaniglia, senza nessun tipo di variegatura, nella dose di g. 500 circa, dovrà essere consegnato direttamente dal partecipante alla sede del Concorso, presso il Centro Congressi di Longarone Fiere, dalle ore 10.00 alle ore 16.00.

La vaschetta dovrà essere livellata dal Concorrente nel migliore dei modi e nella parte superiore non dovrà presentare nessun segno di riconoscimento. Qual ora si evidenzi un chiaro segno riconoscibile nella vaschetta il Campione non sarà giudicato e il Concorrente sarà escluso dalla gara. I campioni saranno contrassegnati dall’organizzazione con una sigla, con la stessa sarà contrassegnata una busta in cui sarà inserito il nome del Concorrente, questa sarà chiusa in sua presenza, ma non sarà portata a sua conoscenza la sigla, in modo da ottenere l’anonimato assoluto per tutti e in particolar modo per chi in seguito dovrà fare le valutazioni. I campioni saranno posti in un conservatore e valutati dalla giuria il giorno stesso.

Per essere ammessi al concorso tutti i partecipanti, all’atto dell’iscrizione, dovranno presentare obbligatoriamente un documento di riconoscimento.

2 – Seconda fase

Un’apposita Commissione formata dagli Organizzatori e composta da vari giurati, martedì 4 dicembre a partire dalle ore 14.00, provvederà alla valutazione dei campioni di gelato.

La Commissione voterà in merito valutandone il gusto e la struttura.

La classifica  sarà generata dal totale della somma dei voti espressi da ogni giurato.

In questa fase ogni Giurato avrà a disposizione per la valutazione un voto minimo di uno e massimo di dieci per ogni campione. I migliori cinque punteggi saranno ammessi alla terza fase e solo allora saranno aperte le buste per conoscere i nomi dei cinque concorrenti finalisti.

 3 – Terza fase

Nella mattinata di mercoledì 5 dicembredalle 10 alle 12.30, alla presenza di una Giuria tecnica formata dagli Organizzatori, che sarà composta da cinque giurati, i cinque Finalisti dovranno, vestendo casacca fornita dall’organizzazione, realizzare un gelato a base latte, senza nessun tipo di variegatura, al gusto di Crema Vaniglia. Dovrà essere preparata e mantecata una quantità di Kg. 4 circa. I concorrenti si cimenteranno nella prova uno alla volta, rispettando l’ordine inverso determinato dalla classifica della Fase 2.

Ogni concorrente all’inizio della prova dovrà presentare la propria ricetta dichiarando gli ingredienti che intende utilizzare e, terminata la preparazione del gelato, dovrà ripulire il suo spazio.

Una Giuria Tecnica seguirà i Concorrenti durante la loro performance ed esprimerà due giudizi, uno in base al comportamento, l’ordine, la pulizia degli spazi di lavoro e alla ricetta presentata, un altro sul gusto del gelato appena uscito dal mantecatore. I Giurati avranno a disposizione per ciascuna valutazione un voto minimo di uno e massimo di quattro.

Tutti gli ingredienti che saranno forniti dall’Organizzazione sono elencati all’articolo 5 – Attrezzatura e Prodotti del presente regolamento. Altri prodotti necessari, ogni concorrente dovrà procurarseli autonomamente, dichiarandoli all’inizio della gara (es. stabilizzante).

I campioni dei gelati seguiranno lo stesso iter della prima fase. Saranno quindi posti in una confezione termica da g. 500 contraddistinta da una sigla e la stessa sarà posta sopra una busta sigillata contenendo il nome del Concorrente. I campioni saranno posti in un conservatore.

Questa fase sarà pubblica e potranno assistere tutte le persone che lo desiderano.

4 – Quarta fase

Mercoledì 5 dicembre alle ore 14.30 presso il Centro Congressi della MIG, con esibizione pubblica, si costituirà la Giuria Finale, composta da sei Giudici di gara, tra cui un giornalista/blogger e il Presidente degli Accademici. Quest’ultimo ricoprirà anche il ruolo di Presidente di Giuria.

Ogni membro della Giuria si potrà esprimere per alzata di paletta simultanea e numerata in modo da  non coinvolgere o influenzare gli altri membri della Giuria.

Ogni membro della Giuria si potrà esprimere con un voto minimo di sei e massimo di dieci per ogni campione valutandone il gusto.

Il Presidente di Giuria avrà a disposizione un ulteriore voto col quale esprimerà un giudizio tecnico sulla struttura del gelato.

Ai voti espressi in precedenza dalla Giuria Tecnica nella Fase 3, saranno aggiunti quelli di questa Giuria Finale e la somma dei due punteggi decreterà la classifica finale dei primi cinque.

Nel caso in cui due concorrenti avessero lo stesso punteggio (ex aequo) verrà fatta un’ulteriore valutazione dalla Giuria per determinare in modo univoco ogni posizione della classifica finale.

Una volta che la classifica sarà stilata in modo definitivo verranno quindi aperte le buste contenenti i nomi dei concorrenti per conoscere il nome del vincitore e degli altri classificati.

Se un concorrente otterrà il massimo punteggio possibile di 110 punti, il Presidente della Giuria potrà a suo insindacabile giudizio decidere se merita anche l’onorificenza della LODE.

5 – Attrezzatura e prodotti

Per la Terza Fase, l’organizzazione garantisce la presenza delle seguenti attrezzature:

  • Bilancia elettronica e mixer
  • Bollitore (BOVO HOT POT)
  • Trittico (BRAVO)
  • Mantecatore TELME PRATICA 35-50
  • Mantecatore CATTABRIGA EFFE 4/B
  • Vaschette da gelato e contenitori polistirolo per campioni
  • Attrezzature varie di utensileria.

E i seguenti prodotti:

  • Latte fresco Alta Qualità Lattebusche
  • Panna fresca
  • Zuccheri: saccarosio, destrosio, glucosio in polvere 32 DE
  • Latte in polvere scremato
  • Tuorlo d’uovo pastorizzato

Altri prodotti necessari, ogni concorrente dovrà procurarseli autonomamente, dichiarandoli all’inizio della gara (es. stabilizzante). I concorrenti, se lo desiderano, potranno anche portare e usare utensili di loro proprietà.

 6 – Responsabilità

L’Organizzazione declina ogni responsabilità nell’ambito della manifestazione in merito a danni subiti o provocati dagli stessi concorrenti, di qualsiasi natura essi siano.

7 – Modifiche al regolamento e controversie

L’Organizzazione si riserva il diritto di apportare al regolamento quelle modifiche atte al miglioramento della gara, previa informazione ai partecipanti.

L’esito della gara sarà determinato dal giudizio insindacabile delle Giurie definite secondo i termini ai punti precedenti.

 

SCARICA IL REGOLAMENTO 2018 (PDF)

1970
ARMIDO BELLESE
Bar – Gelateria “Oasi” – Oderzo (TV)

 

1971
FAUSTO BORTOLOT
“Casa del Gelato” – Fano (PE)

 

1972
ALFONSO DE CESERO
Heladeria “Italiana” – Aro (Spagna)

 

1973
GIOVANNI DE CESERO
Heladeria “Italiana” – La Coruña (Spagna)

 

1974
SILVANO ZALLOT
Siegburg (Germania)

 

1975
ROMEO SAVIANE
“Eis Venezia” – Duisburg (Germania)

 

1976
SIVERIO FADEL
Punta Sabbioni (VE)

 

1977
LUIGI DAL FARRA
“Eis Cafè Italia” – Goch (Germania)

 

1978
GUIDO PROTTI
Krefeld (Germania)

 

1979
CALOGERO DONZELLI
Gelateria “Al Portico” – Sotto il Monte (Bg)

 

1980
GABRIEL OLIVIER
Heladeria “Italiana” – Tarragona (Spagna)

 

1981
GIANCARLO BEDENDO
Gelateria Artigiana – Bussolengo (Vr)

 

1982
DANIELA DELLA BONA
Carrara (MS)

 

1983
ALBERTO MANARA
Parma

 

1984
LORENZO PITTON
Bar Gelateria “Leon d’Oro” – Iseo (BS)

 

1985
ANDREA MASSONE
Gelateria “Sala dei Gelati” – Salice Terme (PV)

 

1986
HEINRICH HARTL
Hotel Kärnten – Bad Hofgastein (Austria)

 

1987
STEFANO FRANCESCHINI
Gelateria “Il Gelatone” Lido di Venezia (VE)

 

1988
ANGELO BANDONI
Gelateria “Bristol” – Marina di Massa (MS)

 

1989
GIAN LUCA VITOLLI
Gelateria “Il Mago del Gelato” –  Marina di Massa (MS)

 

1989
ROBERTO BENEDETTI
Barbisano (TV)

 

1990
UMBERTO DE CHIRO
Gelateria Umberto – Freilassing (Germania)

 

1991
GIANPIERO STEFAN
Gelateria «Stefan» – Pordenone

 

1992
LUIGINA TOFFOLI
Gelateria “Caffè Fontana” – Conegliano (TV)

 

1993
ANDRES OLIVIER
Gelateria Italiana “Olivier” – Sitges Barna (Spagna)

 

1994
DAL BO’ e FAUSTINI
“Eis Cafè Cristallo” – Magdeburg (Germania)

 

1995
MAURIZIO COSTA
Gelateria “F1 Gelati” – Rottach (Germania)

 

1996
EDI GRANUCCI
Gelateria “Granucci” – Wageningen (Olanda)

 

1997
ANDREA VALVANI
Gelateria “New Peter Pan” – Frosinone

 

1998
LUCIO MORELLATO
Gelateria “Lucio Morellato” – Unteraching (Germania)

 

1999
LUCIO MORELLATO
Gelateria “Crema Gelato” – Unteraching (Germania)

 

2000
LUIGI DALL’ANTONIA
Gelateria “Il Re del Gelato” – Treviso

 

2001
PATRIZIA E GIUSEPPE PADOVAN
Gelateria “Bottega del Gelato” – Manzano (Udine)

 

2002
OTTAVIANO IENCO
Eiscafè Geppetto – Wildeshausen (Germania)

 

2003
GIULIO VACILLOTTO
Gelateria “da Stefano” – Maserada sul Piave (Treviso)

 

2004
GELATERIA FONTANA
Dueville (Vicenza)

 

2005
CARLO DE LORENZO
Gelateria Venezia – Utrecht (Olanda)

 

2006
MAURO CRIVELLARO
Bottega del Gelato – Mirano (Venezia)

 

2007
ERMANNO MAZZOLI
Gelateria Mazzoli – Amersfoort (Olanda)

 

2008
ANTONIO MEZZALIRA
Gelateria “Golosi di Natura” – Gazzo (Padova)

 

2009
ANGELO TALAMINI
Gelateria “Talamini” – Enschede (Olanda)

 

2010
REMO RENATO OSCAR BORTOT
Helados Italianos Remo – Burgos (Spagna)

 

2011
DIEGO CANDUSSI
Eiscafè Gelatok – Landshut (Germania)

 

2012
BALDAN MASSIMO
Gelateria “Dolce Freddo” – Camponogara (VE)

 

2013
ENRICO DE GIUSTI
Gelateria “Vaniglia e Bontà” – Padova

 

2014
MAURO CRIVELLARO
Gelateria “Bottega del Gelato” – Mirano (VE)

 

2015
SERGIO DEL FAVERO
Gelateria “Pausa Gelato” – Arcade (TV)

 

2016
JESSICA FERRARA
Gelateria “Casa del Gelato” – Albenga (SV)

 

2017
GIUSEPPE ZERBATO
Gelateria “Il Gelataio” – VICENZA